Dr. Matteo Coppini

NEUROCHIRURGO e CHIRURGO VERTEBRALE

RESPONSABILE DELLA CHIRURGIA VERTEBRALE MININVASIVA
DELL’ISTITUTO CLINICO BEATO MATTEO DI VIGEVANO – GRUPPO SAN DONATO

CHI SONO

Il dr. Matteo Coppini, Medico Chirurgo specialista in Neurochirurgia e Chirurgia Vertebrale, ha iniziato la sua carriera con il prof. Nicola Di Lorenzo presso la Neurochirurgia del CTO dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi di Firenze. Si trasferisce poi a Milano, dove lavora per cinque anni con il Prof. Marco Cenzato presso la Neurochirurgia del Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, dove perfeziona le sue competenze nell’ambito della patologia tumorale, vascolare e traumatica sia cerebrale sia spinale, specializzandosi con il massimo dei voti. Nel corso degli anni partecipa a numerosi corsi e congressi (nazionali ed internazionali) per approfondire le conoscenze e le tecniche chirurgiche d’avanguardia soprattutto per quanto riguarda la patologia degenerativa del rachide.

Ha lavorato per più di un anno come dirigente medico presso la struttura di Neurochirurgia dell’Ospedale ASST di Cremona e dell’Ospedale ASST Carlo Poma di Mantova.

Da Gennaio 2018 ad Ottobre 2019 ha lavorato come Vice-Responsabile presso l'Istituto Clinico Città di Pavia.

Da Novembre 2019 il Dr. Coppini è Responsabile della Chirurgia Vertebrale Mininvasiva dell'Istituto Clinico Beato Matteo di Vigevano - Gruppo San Donato.

Il Dr. Matteo Coppini è tutor a livello nazionale ed internazionale per tutti gli approcci (anteriori, laterali e posteriori) mininvasivi al rachide.

Il Dr. Matteo Coppini ha eseguito più di 2000 interventi.

Telefono
+39 338 9206570
Email
mattecoppini@hotmail.it
Linkedin
Matteo Coppini su Linkedin
Sito web
matteocoppini.com

PATOLOGIE CEREBRALI

  • Aneurismi
  • Malformazioni artero-venose (MAV)
  • Fistole artero-venose durali (FAVD)
  • Conflitti neurovascolari
  • Tumori extra-assiali (Meningiomi, Neurinomi, Adenomi Ipofisari)
  • Tumori intra-assiali (Gliomi, Astrocitomi, Ependimomi etc.)
  • Cisti aracnoidee

PATOLOGIE DELLA COLONNA VERTEBRALE

  • RACHIDE CERVICALE
    • discopatia cervicale
    • ernia del disco cervicale
    • mielopatia cervicale
    • spondilosi cervicale
    • spondilolistesi cervicale
    • stenosi cervicale
    • radicolopatia cervicale (cervicalgia e cervicobrachialgia)
    • fratture cervicali acute ed esiti
    • neurinomi cervicali
    • cisti articolare/sinoviale

  • RACHIDE DORSALE
    • ernia toracica
    • mielopatia dorsale
    • fratture dorsali acute ed esiti
    • scoliosi dell'adulto
    • neurinomi dorsali
    • cisti articolare/sinoviale

  • RACHIDE LOMBARE
    • discopatia lombare
    • ernia del disco lombare
    • ipolordosi lombare
    • radicolopatia lombare (lombosciatalgia / lombocruralgia)
    • fratture lombari acute ed esiti
    • Sindrome della Cauda
    • neurinomi lombari
    • cisti articolare/sinoviale
    • Cisti radicolare sacrale (Cisti di Tarlov)

  • TECNICHE MININVASIVE: ALIF / XLIF
    Questo tipo di approcci alla colonna lombare non sono tecniche chirurgiche molto comuni in Italia.
    Si tratta di approcci mininvasivi per via anteriore retroperitoneale finalizzati alla fusione dei corpi vertebrali interessati dalla patologia degenerativa lombare.
    Rispetto al comune approccio per via posteriore (PLIF - Posterior Lumbar Interbody Fusion), le tecniche ALIF e XLIF hanno notevoli vantaggi:
    • rispetto di tutte le strutture posteriori con conseguente assenza di cicatrici peri-epidurali
    • preservazione della muscolatura posteriore della colonna vertebrale (muscoli paravertebrali) con conseguente riduzione del dolore post-chirurgico e della degenza ospedaliera
    • netta riduzione di perdita ematica (< 100cc)
    • tempo chirurgico 1 h
    • deambulazione concessa dopo 12 h dall'intervento
    • degenza ospedaliera 48 h
    • incisione cutanea addominale sub-paraombelicale (per l'ALIF) e incisione incisione sul fianco sinistro (per l’XLIF) di circa 5 centimetri
    • la mancanza dello scollamento dei muscoli paravertebrali dalle inserzioni dell’osso permette una rapida ripresa delle abituali attività quotidiane

  • Guarda i video esplicativi di ALIF ed XLIF.

DOVE LAVORO

Il Dr. Matteo Coppini è Responsabile della Chirurgia Vertebrale Mininvasiva dell’Istituto Clinico Beato Matteo di Vigevano – Gruppo San Donato (primo gruppo ospedaliero in Italia), dove usufruisce di tecnologie d’avanguardia per quanto concerne il trattamento di tutte le patologie della colonna.

L’Ospedale è accreditato con il Sistema Sanitario Nazionale o fruibile in solvenza pura oppure in convenzione con tutti i gruppi assicurativi.

Il dr. Matteo Coppini è inoltre collaboratore presso la Chirurgia della Colonna 6 - Ospedale Humanitas Gradenigo di Torino.

TECNOLOGIA UNICA IN ITALIA

Neuronavigatore Stelth8 e TC intraoperatoria OArm2 permettono di abbattere pressoché a zero i rischi tecnici intraoperatori.
Queste due tecnologie di ultimissima generazione, infatti, permettono di operare in estrema sicurezza in quanto, l’esecuzione in sala operatoria di una TC con OArm2 all’inizio di ogni procedura chirurgica, elaborata da un sofisticatissimo sistema informatizzato di ultima generazione, permette al chirurgo di essere guidato dal computer e dal navigatore in ogni passo dell’atto chirurgico con precisione sub-millimetrica.
Le complicanze legate a errori tecnici intraoperatori sono descritte in letteratura in una percentuale intorno al 30%; con questa tecnologia la percentuale di errore è inferiore all’ 1%.
Per saperne di più: Video su OArm2

DOVE VISITO